NELL’AUTUNNO
DEL 1996 RENZO
E MILLY PARTECIPANO
ALLA CERIMONIA
DI RICOSTRUZIONE
DEL TEMPIO DI ISE
IN GIAPPONE.

Nella tradizione Shinto, ogni vent’anni il tempio viene demolito e ricostruito identico su un terreno di fronte al precedente, con l’obiettivo di trasferire da una generazione all’altra la tecnica costruttiva e la capacità artigianale. Durante la costruzione si incontrano tre generazioni: quella che insegna perché ha compiuto 60 anni, quella che, avendo imparato, esegue la nuova costruzione a “regola d’arte” e i giovani che guardano e imparano.

Proprio osservando la costruzione di un tempio, durante un viaggio in Giappone, Renzo Piano inizia a chiedersi come trasmettere ai giovani la sua esperienza professionale. Da qui l’idea di farlo attraverso una Fondazione, iniziando ad accogliere studenti “a bottega”.

 

Nel 2004 è stata così costituita, a Genova, la Fondazione Renzo Piano, una istituzione no-profit dedicata alla promozione della professione di architetto esercitando attività di studio e ricerca nel campo dell’architettura. Il programma della Fondazione Renzo Piano si articola in diverse attività: Conservazione e Valorizzazione dell’archivio, Formazione e Divulgazione.

La seconda ragione fondamentale che porta alla nascita della Fondazione Renzo Piano è la consapevolezza di quanto fossero diventate importanti la conservazione e la reperibilità dei documenti di progetto accumulati in quarant’anni di lavoro.

È intorno all’anno 2000 che, in occasione di due grandi mostre a Berlino e Parigi, si prende coscienza della necessità di formare un archivio ordinato e organizzato. Un luogo di memoria, in cui poter condividere la storia dei numerosi progetti e renderla accessibile.

Registrati

Fondazione Renzo Piano

Crea il tuo account sul nostro sito per effettuare downloads di documenti, creare le tue collezioni e rimanere in contatto con noi

Hai già un account? Effettua il Log in

Recupera password

Fondazione Renzo Piano

Inserisci la tua email, riceverai un link per recuperare la password