Spazio musicale per l'opera prima 'Prometeo'

Spazio musicale per l'opera prima 'Prometeo'

Per la rappresentazione dell'opera di Luigi Nono a Venezia e Milano fu progettata una struttura smontabile in legno, pensata come un gigantesco strumento musicale per il quale furono impiegate le tecniche della liuteria e della cantieristica navale perchè solo nella tecnologia marittima si usa il legno lamellare per costruire oggetti di simili dimensioni. Il Prometeo fu un'esperienza molto particolare in quanto l'opera e per l'opera e faceva quindi parte dello stesso processo creativo. 

Dati Progetto

Progettazione

1983

Costruzione

1984

Area della struttura

915 m2

Altezza della struttura

14,5 m

Posti

400

Credits

Cliente

Ente Autonomo Teatro alla Scala

Architetto

Renzo Piano Building Workshop architects

Consulenti

Favero & Milan (structure); L. Nono (music); M. Cacciari (text); C. Abbado (director), with: R. Cecconi